Frittelle di lampascioni

Ci sono molte ricette che ho imparato a preparare grazie alla nonna, ma quella che più mi è rimasta impressa è la ricetta delle frittelle di lampascioni. I lampascioni sono i bulbi di una pianta selvatica dal sapore amarognolo e hanno una forma simile a delle piccole cipolle. Non ho mai amato il sapore amore in nessuna verdura o pietanza in genere, ma la nonna è sempre la nonna e lei è riuscita ad insegnarmi i trucchetti per renderli meno amari e davvero saporiti. I lampascioni si possono preparare in tanti modi, sbollentati e conditi con olio, sale e pepe; In agrodolce e via di seguito, ma la preparazione che più mi conquista sono le frittelle di lampascioni. Che ve lo dico a fare, fritte, condite con uova e abbondante pecorino, possono non essere super golose? Vi lascio nelle storie in evidenza tutti i passaggi per realizzarle e trovate la ricetta completa sul mio sito. Voi amate il sapore amarognolo delle verdure? Scrivetelo nei commenti.

Tempo di preparazione

1 ora

Tempo di cottura

1,5 ora

INGREDIENTI

500 g di lampascioni da pulire

3 cucchiai di pecorino romano grattugiato

3 cucchiai di farina 00

2 uova intere

Sale q.b.

Olio di semi di girasole per friggere

Procedimento

  • Pulite i lampascioni come si pulisce una cipolla, lavateli in abbondante acqua fredda e metteteli in una pentola coperti di acqua a cuocere per 1 ora circa, fino a quando non risulteranno teneri;
  • Una volta cotti, scolateli e versateli in un contenitore ricoperti di acqua fredda;
  • Dovrete lasciarli a bagno per 4/5 giorni facendo attenzione a cambiare l’acqua ogni giorno; questa operazione servirà a ridurre l’amaro dei bulbi;
  • Scolateli e schiacciateli aiutandovi con una forchetta, aggiungete il sale, le uova, il pecorino e la farina;
  • Amalgamate tutti gli ingredienti e lasciate insaporire per una decina di minuti;
  • Scaldate l’olio in una padella e, aiutandovi con un cucchiaio, prelevate un quantitativo di impasto da friggere;
  • Dovrete ottenere delle frittelle non troppo alte che non avranno una forma perfettamente rotonda;
  • Cuocete in abbondante olio caldo fino a quando non saranno dorate su entrambi i lati;
  • Adagiate le frittelle di lampascioni su carta assorbente e cospargete di sale a piacere.

SUGGERIMENTI: Se gradite il sapore amaro, nessuno vi vieta di ridurre i tempi di ammollo dei lampascioni in acqua fredda. La consistenza della pastella dovrà essere densa e non liquida. Potete inoltre cuocerli in forno caldo con un filo di olio a 180° fino a quando non saranno dorati e croccanti in superficie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *