Gnocchetti sardi agli spinaci

La pasta fresca è la preparazione che più mi appassiona dopo i lievitati. Avevo già preparato gli gnocchetti sardi seguendo la ricetta di Federica @sardinaincucina ma in occasione del nostro progetto #unostivalediricette ho voluto colorare questa pasta di verde con l’aggiunta di spinaci. Mi piace dare colore alla pasta e non vi nascondo che è anche un modo per far mangiare qualche verdura in più al mio bambino. Voi invece cosa preferite preparare? Raccontatemi quali sono le vostre passioni.Vediamo insieme come preparare gli gnocchetti sardi agli spinaci.

Tempo di preparazione

1 ora

Tempo di cottura

5 minuti

INGREDIENTI

400 g di semola rimacinata di grano duro

150 g di acqua calda

140 g di spinaci cotti

PROCEDIMENTO

  • Sbollentate gli spinaci, lasciateli raffreddare e successivamente strizzateli per eliminare l’acqua in eccesso;
  • Tritate gli spinaci e inseriteli nella semola; lavorate semola e spinaci e poco per volta aggiungete l’acqua fino ad ottenere un panetto omogeneo, liscio ma che non dovrà attaccarsi alle mani;
  • Coprite il panetto ottenuto con una ciotola capovolta e lasciate riposare per 30 minuti circa;
  • Ritagliate un piccolo pezzo di impasto e aiutandovi con le mani arrotolate fino ad ottenere un grissino spesso 1 cm circa;
  • Ritagliate gli gnocchetti della grandezza che più preferite, dategli la forma di una pallina e con il retro di una grattugia fate scivolare il pezzo di pasta pigiando con il pollice;
  • Otterrete in questo modo una sorta di cavatello non liscio;
  • Procedete in questo modo fino a terminare l’impasto e ricordandovi di tenere sempre coperta la pasta che rimane sul tagliere per evitare che si secchi;
  • Disponete gli gnocchetti su un vassoio spolverato di abbondante semola;
  • Portate ad ebollizione acqua salata e immergete gli gnocchetti;
  • Cuocete per 5 minuti circa, scolate e condite a piacere.

SUGGERIMENTI: Gli gnocchetti sardi si conservano in frigo per 1 giorno disposti su un vassoio coperto con un canovaccio; Volendo si possono anche congelare disponendoli su un vassoio in freezer e una volta induriti si possono inserire in un sacchetto in plastica per alimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *