Rose di fine estate con miele e mandorle

Il dolce che vi propongo oggi è un dolce semplice della tradizione Pugliese, che generalmente si prepara nel periodo Natalizio. Io non ho voluto aspettare e, come vuole la tradizione, le ho preparate assieme alla nonna che, visto il periodo, ha avuto da obiettare. Per non deludere lei e tutte le nonne Pugliesi ho voluto apportare qualche modifica alla ricetta e soprattutto al nome, giusto per differenziare questo dolce da quello tipico Natalizio. Ho aggiunto miele e mandorle tritate grossolanamente e hanno avuto successo. Sono nate così le mie rose di fine estate con miele e mandorle. Vediamo insieme come prepararle. 

Tempo di preparazione

60 Minuti

Tempo di cottura

10 minuti

Tempo di riposo

Tutta la notte

INGREDIENTI:

300 gr. di Farina “00”

30 gr. di olio extra vergine di oliva

Vino bianco q.b.

Miele q.b.

Mandorle q.b

PER FRIGGERE

1l di olio di semi di girasole

PROCEDIMENTO

  • Ponete in una ciotola la farina setacciata, e versatevi al centro l’olio;
  • Incominciate ad impastare unendo poco per volta il vino bianco a temperatura ambiente;
  • L’impasto dovrà risultare asciutto e non appiccicoso, quindi dovrete aggiungere vino a sufficienza fino ad ottenere un impasto omogeneo;
  • Dividete in quattro parti l’impasto, e incominciate ad appiattire la pasta, un panetto per volta;
  • Se utilizzate un tirapasta dovrete stendere il panetto passando dallo spessore maggiore fino ad arrivare allo spessore di 2mm circa; se mettendo contro luce la sfoglia ottenuta riuscirete a vedere l’ombra della vostra mano, la sfoglia sarà dello spessore giusto;
  • Rifinite la vostra sfoglia con un tagliapasta con rotella dentellata, formando dei rettangoli;
  • Dividete il rettangolo in 2/3 strisce, considerando che ogni striscia dovrà essere larga 2 cm;
  • La lunghezza della striscia la determinerete voi in base a quanto grandi dovranno essere le rose; io generalmente le faccio lunghe circa 30 cm;
  • Incominciate a dare forma alle vostre rose aiutandovi con entrambe le mani, pizzicando i due lembi della striscia, dal lato più corto;
  • Una volta uniti i due lembi, sigillate con le dita la parte pizzicata, otterrete così delle conchette che dovranno essere tra loro distanziate di circa 2 cm;
  • Formate le conchette fino alla fine della striscia, arrotolate la striscia di pasta su se stessa fino a formare delle rose e facendo attenzione a sigillare tra di loro alcune conchette per evitare che durante la cottura le rose possano aprirsi;
  • Disponete le rose su un vassoio, copritele con un canovaccio in cotone e lasciatele riposare per tutta la notte;
  • Il giorno successivo friggete le vostre rose in abbondante olio di semi di girasole caldo per ¾ minuti;
  • Le rose dovranno essere immerse nell’olio, e quando saranno dorate, scolatele e ponetele a testa in giù in un vassoio con carta assorbente, questa operazione vi permetterà di eliminare dalle conchette l’olio in eccesso;
  • Lasciate raffreddare, dopo di che cospargete le rose di miele e mandorle tritate grossolanamente, nelle dosi che più preferite;
  • Servite le rose di fine estate con miele e mandorle. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *